lunedì 31 marzo 2014

The Bologna Children's Book Fair 2014 Experience

Prima di scrivere questo post-resoconto sono andata a rileggere quello dedicato all'edizione precedente, e ne ho volutamente ripreso il titolo. È incredibile quante cose siano cambiate da allora! Scopro di essere diventata molto meno ingenua, più organizzata, più determinata e, modestia a parte, più orgogliosa di quello che so fare.

Che dire di questa Book Fair 2014? Innanzitutto è stata un'intensissima due giorni (e non una toccata e fuga come quella dello scorso anno), ricca di incontri più o meno inaspettati e di cose belle e stimolanti. È decisamente valsa la pena di dedicarci più tempo: ho potuto visitare tutti i padiglioni con la dovuta calma, ammirare le opere selezionate per la Mostra degli Illustratori, documentarmi al meglio sulle varie attività/incontri organizzati e trovare anche qualche momento per rilassarmi, chiacchierare e confrontarmi con alcuni colleghi.


Invece di ignorare bellamente il "muro illustratori" come avevo fatto, da brava inesperta, durante la scorsa edizione, appena arrivata in fiera sono andata a cercare uno spazietto dove lasciare i miei biglietti da visita... e ho collezionato i più belli e interessanti che sono riuscita a trovare. È davvero incredibile quello che avevano escogitato alcuni artisti per attirare l'attenzione, quelle pareti erano davvero una gioia per gli occhi! Sono poi ripassata più volte nell'arco delle due giornate, tornando a riempire la mia busta che trovavo, con somma gioia, sempre svuotata. Spero di cuore che qualcuno di quei bigliettini sia finito nelle mani giuste.


Nonostante le difficoltà (com'è comprensibile molte case editrici non ricevono in fiera se non su appuntamento preso in precedenza), sono riuscita ad ottenere quattro colloqui; uno presso una casa editrice inglese (gentilissimi e ben organizzati come sempre) e tre presso case editrici italiane, che mi hanno incredibilmente e piacevolmente sorpresa! Contrariamente alle mie esperienze precedenti, la cortesia e la professionalità sono state impeccabili. Sarà che ho imparato a scegliere meglio a chi propormi, sarà che ero capitata male la scorsa edizione, ma non ho veramente nulla da ridire. Uno di questi colloqui potrebbe portare a qualcosa in futuro... ma non mi voglio sbilanciare. Staremo a vedere, voi incrociate le dita per me.

Lo shopping non è mancato, vista la quantità di libri meravigliosi in vendita (ho adorato il Padiglione 33!) e di appuntamenti con gli autori per le dediche.


"Poesie della notte, del giorno e di ogni cosa intorno", di Silvia Vecchini e con le delicatissime illustrazioni di Marina Marcolin è un piccolo gioiello che sto scoprendo poco a poco, mentre "Polline"... caspita, Polline. È una bellissima storia d'amore, come dice il sottotitolo, che ha da insegnare più ai grandi che ai piccini (ma questo discorso non vale, forse, un po' per tutto?). Ve lo consiglio caldamente. Trovo che lo stile di Monica Barengo sposi alla perfezione le parole di Davide Calì, e nel caso passassero mai di qui: complimenti a entrambi, ancora e ancora!

Per concludere, ringrazio tutti quelli che si sono fermati per un saluto e le meravigliose illustratrici Sara, Silvia e Alessandra, che ho finalmente incontrato dal vivo dopo mesi di chiacchiere virtuali. 
E, anche se non leggeranno mai questo post, grazie di cuore alla splendida Beatrice Alemagna e al Maestro Roberto Innocenti, che ho disturbato per un autografo e che mi hanno regalato un sorriso e dei preziosissimi consigli.
Non importa se è una fatica e una spesa, questa fiera è davvero un'incredibile opportunità di crescita, che capita solo una volta l'anno e che pertanto dovrebbe sempre essere sfruttata appieno.

Volete sapere una cosa? Conto i giorni che mi separano dall'edizione 2015!

sabato 15 marzo 2014

Fiori di ciliegio


Fiori di ciliegio e uccellini paffuti, una delle accoppiate che preferisco quando devo fare esercizio. Sto anche cercando di rendere la mia firma il meno invasiva possibile, spero di non dovermene pentire in futuro...

Acquerello, grafite e biro su carta

martedì 11 marzo 2014

Concorso "Oltre il cappuccio rosso"


La mia illustrazione per il concorso "Oltre il cappuccio rosso" di Io Disegno a Modo Mio. Per dare un volto e una forma alla mia Cappuccetto Rosso ho sperimentato un pochino, cercando di creare qualcosa di diverso da quello che faccio di solito. 

Tecnica mista, texture aggiunta con Photoshop

giovedì 6 marzo 2014

ILLUSTRATI - L'abbandono




Disegno con cui partecipo alla selezione di ILLUSTRATI di maggio 2014, dal tema "L'abbandono".
Inizialmente avevo pensato di disegnare un abbandono felice, come quello di una coppia che si abbandona all'amore. Ma poi la mia parte malinconica e nostalgica ha avuto la meglio...

Acquerello, biro e matite colorate su carta

domenica 2 marzo 2014

Chiome #4: Bella


Con la mia amatissima Bella concludo, per il momento, anche la serie "Chiome" (si ringrazia dramaqueen per il titolo!). Inizierò presto a sperimentare cose nuove, stay tuned! 

Penna biro